fbpx

Mailerlite: email automation e newsletter gratuite (gratis)

mailerlite

Stai pensando di iniziare a integrare una strategia di email marketing nel tuo business? Sei nel posto giusto, tra poco ti parlo di Mailerlite, uno strumento semplice e gratuito.

Te lo consiglio soprattutto se sei agli inizi e se non puoi permetterti un costoso software di email marketing. 

Se desideri iniziare a raccogliere iscritti alla tua lista email MailerLite, inviare newsletter e comunicazioni e (perché no) usare l’email automation per automatizzare totalmente le tue email, allora leggiti questo articolo fino alla fine.

Sai perché ho deciso di usare Mailerlite?

Perché qualche anno fa mi sono ritrovato a lavorare ad un progetto che aveva bisogno di usare le email automatiche, ma avevamo davvero poco budget.

il colosso dell’email marketing gratuito era Mailchimp (ne avrai sentito parlare sicuramente) potevamo usare quello?

Si, ma mancava un pezzo importante, per usare l’email automation con cui costruire un funnel email ero costretto ad acquistare un piano a pagamento, infatti Mailchimp a quel tempo non permetteva di usare le email automatiche gratis. 

Quindi ho fatto una ricerca sul web e mi sono fermato solo nel momento in cui ho incontrato MailerLite.

Mi sono iscritto a Mailerlite e…

TOP.

Interfaccia semplice, iscrizione gratuita, email automation gratis.

Era l’ideale.

Ma c’erano delle cose che mi avrebbero sorpreso ancora di più, te le spiego tra poco.

Mailerlite Italiano? No, ma… Piace davvero

Butto già le mani avanti, perché me lo chiedono spesso. Purtroppo non si trova MailerLite italiano. Ma non ti disperare, anche se non mastichi molto inglese ti posso assicurare che è davvero molto intuitivo (e comunque c’è sempre Chrome che traduce quello di cui hai bisogno)

Sai perché mi è piaciuto davvero al primo colpo? 

Ecco il mio perché. Al contrario di tanti tool a pagamento che ti danno una prova gratuita (ma limitata) della piattaforma, MailerLite ti permette di usare per sempre tutte le funzionalità gratuitamente.

Infatti il piano a pagamento scatta solo in due condizioni:

  1. Superi i 1000 iscritti alla tua lista
  2. Se vuoi eliminare del tutto il brand mailerlite. 

I ragazzi che lo hanno sviluppato te lo lasciano usare gratis, ma in cambio inseriscono il logo alla fine delle tue email (direi che è uno scambio equo non credi? Inoltre questo lo fa anche Mailchimp che però non ti lascia usare tutte le funzioni disponibili)

MailerLite WordPress e le integrazioni

Una delle prime cose che mi sono piaciute di più di Mailerlite è l’integrazione con WordPress.

Se non te la cavi bene a smanettare con il codice non ti preoccupare.

Installare plugin WordPress di Mailerlite sul tuo sito è semplicissimo. Dopo averlo fatto hai a disposizione tutti form che hai creato in MailerLite e puoi integrali con le tue pagine del tuo sito web.

Se invece te la cavi con il codice puoi semplicemente copiare il codice del tuo form e incollarlo dove vuoi far apparire il form MailerLite nella tua pagina web (anche senza wordpress).

Mailerlite Integrazioni ce ne sono davvero tante!

Integrazioni ce ne sono davvero tante, ed inoltre il giovane team di Mailerlite lavora costantemente per aggiungerne di nuove.

Alcune sono davvero utili ed interessanti

Puoi infatti collegare con pochi semplici passaggi ecommerce Woocommerce e Shopify o i tuoi canali social come Facebook e Instagram.

Oppure collegare Zapier (o integromat) e quindi far “parlare” il account Mailerlite con (quasi) qualunque altra piattaforma online.

Insomma sono davvero tante. Tanto per darti un numero: nel momento in cui sto scrivendo ho contato tutte le integrazioni possibili di MailerLite, mi sono fermato a 45.

MailerLite email marketing for small business
MailerLite email marketing for small business

Mailerlite Automation

Ma quello che mi piace di più di MailerLite sono le automation. Le sequenze di email automatiche.

Non hanno quasi nulla da invidiare a sistemi di email marketing più avanzati.

Io lo sfrutto per creare sequenze di email che si inviano automaticamente quando un nuovo iscritto compila un determinato form.

Una volta che la persona entra nella mia sequenza email automatica riceve delle email a cadenze regolari, senza che debba inviarle io ad ogni iscritto. E’ tutto automatico.

(ovviamente prima devi scrivere i testi delle email)

In base al comportamento dell’iscritto (es, se ha aperto o no l’email inviata) posso anche impostare l’invio automatico di email diverse, con toni diversi ed eventualmente offerte diverse.

MailerLite email marketing for small business
MailerLite email marketing for small business

MailerLite Landing Page e Lead Generation

Adesso viene il bello: MailerLite ha le Landing Page. Quelle pagine usate per far “atterrare” le persone, catturare la loro attenzione e chiedergli il contatto email

Ti è mai capitato di averne bisogno, magari in occasione di una campagna pubblicitaria su Facebook?

Si vero? 

A meno che tu non sappia già smanettare con le pagine web, senza MailerLite avresti dovuto fare una di queste 3 cose per avere a tua landing page:

  • Perdere un casino di tempo a creare la tua landing (magari brutta perchè non sei un designer)
  • Rivolgerti ad un web designer
  • Acquistare qualche costosissimo servizio online per fartela da solo.

I ragazzi di MailerLite invece hanno pensato anche a questo. Hanno creato un catalogo di Landing Page già pronte e personalizzabili (suddivise per settore e argomento).

I vantaggi principali sono questi:

  • é gratis
  • hanno già il form integrato
  • Non devi mettere mano al sito web
  • I contatti finiscono nella tua lista email o gruppo senza fare mirabolanti integrazioni

Non ti piacciono i modelli di landing già pronti? Nessun problema, puoi crearla da zero con il pratico builder drag & drop oppure caricare il codice sorgente della tua pagina.

Questa funzione salva la vita soprattutto a chi ha paura di fare danni quando entra a modificare le pagine del sito web.

MailerLite opinioni e conclusioni personali

Prima di concludere questo articolo su MailerLite e dirti le mie opinioni (personali) lascia che ti saluti con un consiglio.

Prova MailerLite gratis se hai un piccolo business o se sei in una fase di scoperta dell’email marketing.

E’ uno strumento davvero professionale che ti permette di inviare newsletter ed automatizzare parecchie cose, forse non è ai livelli di strumenti più avanzati e costosi (come Active Campaign o ConvertKit).

Ma senza impegnarti economicamente ti aiuta a comunicare meglio e a risparmiare tempo, quindi provalo senza pensarci troppo. 

Se invece sei già un professionista, puoi valutarlo per quei progetti dove è necessaria una lista email da gestire ma il budget è limitato (se sei un professionista sai già cosa intendo).

Io lo sto usando con successo in piccole attività commerciali.

Quindi per concludere, ecco le opinioni che mi sono fatto su MailerLite: è uno strumento semplice da usare adatto anche ai principianti, è gratuito ed il piano a pagamento ha un costo accessibile a tutti. Ti permette di usare da subito tutte le funzioni, permette di creare Landing Page, newsletter e sequenze di email automatiche.

Insomma, ha tutto (e anche un po di più) quello che ti serve per iniziare a creare la tua lista email gratuitamente, l’unico obbligo è avere un sito web per verificare l’account.

SSI LinkedIn: quanto “vende” il tuo profilo?

SSI LinkedIn

Se hai un account LinkedIn non puoi non aver sentito nominare almeno una volta il termine SSI LinkedIn. Ovvero l’insieme di parametri che servono a calcolare il Social Selling Index del tuo profilo personale.

Fai attenzione perché dopo averti spiegato il calcolo del SSI di LinkedIn ti dico anche perché non dovresti averne bisogno.

Cos'è il social selling index di LinkedIn

Per fartela semplice, il Social Selling Index è quel numero che LinkedIn usa per calcolare la capacità che hai di vendere te stesso o le tue competenze all’interno del social.

In pratica LinkedIn valuta alcuni parametri del tuo profilo LinkedIn, e i comportamenti che hai su questo social, per capire quanto è efficace il tuo profilo all’interno del settore professionale in cui operi e netta tua rete di contatti.

A cosa serve conoscere questo numero?

Secondo LinkedIn avere (e mantenere) un elevato punteggio di SSI ti permette di ottenere risultati migliori in ambito professionale rispetto a chi ce l’ha più basso (fonte: business.linkedin.com/sales-solutions/social-selling/the-social-selling-index-ssi)

Nello specifico potresti:

  • Aumentare le opportunità di vendita del 45%
  • Aumentare del 51% le possibilità di raggiungere obiettivi di vendita
  • Aumentare la possibilità di vincere sui concorrenti del 78%

Ma vediamo quali parametri prende in considerazione per fare questo calcolo

SSI LinkedIn come si calcola

Ok, ma come faccio a fare il calcolo del mio SSI LinkedIn?

Prima di mostrarti come si calcola il social selling index è bene capire quali elementi vanno a influire su questo punteggio.

Il risultato è un numero compreso tra 0 e 100 ed altro non è che la somma di quattro aspetti principali che vendono usati per il calcolo SSI LinkedIn.

Eccoli qui: 

  • 25% da “Creare un brand professionale”;
  • 25% da “Trovare le persone giuste”;
  • 25% da “Interagire con informazioni rilevanti”;
  • 25% da “Costruire relazioni”;

(Tra poco te li spiego nel dettaglio)

Il risultato che puoi ottenere in ognuna di queste sezioni è influenzato a sua volta da altri elementi secondari.

Ok, ok, forse non è così semplice come pensavo da spiegare.

Passiamo alla pratica, vedrai che sarà più facile per me spiegare come funziona l’SSI LinkedIn e di conseguenza più comprensibile.

Dunque dicevamo: per ottenere un SSI di 100 devi avere 25 in ogni aspetto del tuo profilo.

Ma idealmente come puoi fare per avere 25 in ognuno di questi quattro elementi se anche questi sono influenzati da altri quattro elementi?

Vediamoli nel dettaglio uno ad uno 

Creare un brand professionale

Il primo dei 4 elementi che compongono il Social Selling Index prende in esame la completezza del tuo profilo e la capacità dimostrare il tuo valore:

  • La completezza del profilo (pensando al tuo cliente): completa il profilo in tutte le sue sezioni, prestando particolare attenzione a foto profilo, headline, about ed esperienze
  • Aggiungi contenuti di valore e dimostra di essere un esperto: Aggiungi contenuti multimediali sul tuo profilo che includono esempi del tuo lavoro da condividere con clienti e potenziali clienti in modo interattivo)
  • Aumenta la visibilità pubblicando e interagendo con i contenuti: Condividi informazioni di alta qualità che siano utili ai tuoi followers e contestualizzate al tuo lavoro
  • Ottieni l’approvazione dei clienti e i colleghi: Ricevere conferme delle skills e segnalazioni positive è un buon modo per dimostrare ai potenziali clienti quello che vali.

Questi 4 elementi compongono i primi 25 punti del tuo SSI

Trovare le persone giuste

Il Secondo dei quattro elementi che compongono il Social Selling Index è influenzato dalla tua capacità di utilizzo degli strumenti che la piattaforma ti mette a disposizione:

  • Utilizza gli strumenti di ricerca per trovare i “decision makers” su LinkedIn: Sfrutta il potere della ricerca avanzata, dei filtri e di Sales Navigator per trovare potenziali clienti (Richiesto Sales Navigator)
  • Sfrutta le tue connessioni per espandere la tua rete: Le connessioni di secondo grado possono presentarti a potenziali clienti che non ti conoscono ancora
  • Cerca i tuoi potenziali clienti: Salva i lead con cui desideri entrare in contatto e segui le loro attività per trovare elementi in comune che ti permettano di stabilire una relazione (Richiesto Sales Navigator)
  • Prenditi un vantaggio su chi visita il profilo: tutte le attività che fai su LinkedIn generano visite al tuo profilo personale, controlla spesso chi sono ed interagisci con loro (Richiesto Sales Navigator).

Questi quattro elementi compongono gli altri 25 punti del tuo SSI (per ottenere il massimo qui è necessario avere un account Sales Navigator)

Interagire con informazioni rilevanti

Il terzo dei quattro elementi che compongono il Social Selling Index è influenzato dalla tua capacità di utilizzo degli strumenti che la piattaforma ti mette a disposizione:

  • Condividi risorse utili per rafforzare le tue connessioni: Contenuti pertinenti possono aiutarti a diventare una fonte attendibile di approfondimento e ti permette di interagire con gli altri
  • Resta informato sui contenuti più aggiornati: Sfrutta i dati in tempo reale per avere informazioni rilevanti e restare aggiornato nel tuo settore (Richiesto Sales Navigator)
  • Partecipa alle discussioni: commenta in modo costruttivo i contenuti dei tuoi potenziali clienti, unisciti e partecipa attivamente nei gruppi su LinkedIn
  • Usa informazioni pertinenti per interagire: personalizza i messaggi sfruttando le informazioni apprese sulla persona su LinkedIn

Con questi quattro elementi vai a rafforzare altri 25 punti del tuo SSI (anche qui come prima per ottenere il massimo punteggio è necessario avere un account Sales Navigator)

Costruire relazioni

Quarto, e ultimo, degli elementi che compongono il Social Selling Index misura la tua capacità di trovare nuovi contatti e di mantenere relazioni con i prospects:

  • Trova nuovi contatti: una rete di contatti amplia ti da maggiori possibilità di raggiungere nuovi potenziali clienti
  • Concentrati sui decision maker: costruisci relazioni con figure rilevanti collegate con i tuoi potenziali clienti.
  • Connettiti con i colleghi internamente a LinkedIn e usa TeamLink: sfruttando la rete dei tuoi colleghi in azienda sarà più semplice trovare potenziali clienti. I dirigenti senior hanno più probabilità di avere dei collegamenti con i decision maker a cui essere presentati e con cui creare relazioni commerciali (Richiesto Sales Navigator)
  • Coltiva le relazioni anche a distanza di tempo: dopo la connessione costruisci una relazione come se fossi nella vita reale, interagisci periodicamente con le persone della tua rete dando loro informazioni di valore e soluzioni ai loro problemi

Coltivando questi quattro elementi vai a rafforzare gli ultimi 25 punti del tuo SSI (anche qui come prima per ottenere il massimo punteggio è necessario avere un account Sales Navigator)

Calcola il tuo SSI LinkedIn score

Conoscere il proprio SSI LinkedIn è davvero facile, infatti è calcolato automaticamente ed è sempre aggiornato.

Però lo trovi in una pagina un po’ nascosta, ma non ti preoccupare, non ti faccio iniziare una caccia al tesoro per trovarla.

l’SSI LinkedIn Score del tuo profilo è qui:  https://www.linkedin.com/sales/ssi (prima di accedere assicurati di aver fatto login su LinkedIn)

Perché potresti non aver bisogno del tuo SSI LinkedIn

Siamo arrivati alla fine di questo articolo. Dopo averti spiegato cos’è il social selling index di LinkedIn non posso lasciarti senza dirti una cosa importante che spiego anche nei miei corsi.

Forse potresti non aver bisogno di sapere per forza il tuo punteggio SSI LinkedIn.

Tuttavia è uno degli argomenti iniziali dei miei corsi su LinkedIn. Infatti spiegare da cosa è composto mi permette di introdurre il funzionamento della piattaforma in ottica di business.

Ma di fatto, il Social Selling Index potrebbe essere considerato una vanity metrics, non molto utile a misurare l’efficacia effettiva del tuo profilo LinkedIn.

L’efficacia dovrebbe essere misurata in base al raggiungimento degli obiettivi che ti eri prefissato.

Quindi ti consiglio di non perdere la testa su questi numeri. Ma di concentrarti sul vero valore che puoi dare alla tua rete.

Quindi misura i singoli valori del tuo SSI LinkedIn ma usali solo per capire su quali attività stai andando forte, e su quali invece hai carenze.

Dove hai carenze cerca di migliorare e ottimizzare.

Ti faccio un esempio:

ipotizziamo che tu abbia un punteggio alto su “stabilisci il tuo brand professionale” ma “costruire relazioni” è molto basso.

Dosa dovresti fare?

Esatto, concentra i tuoi sforzi nel migliorare quell’aspetto carente cercando nuove connessioni in linea con te e il tuo lavoro.

Ricordati che più dedicherai del tempo ad imparare ad usare LinkedIn più scoprirai come aumentare il tuo social Selling Index.